. …la casa di famiglia…
16 giu 2012

…la casa di famiglia…

0 Comment

E’ inutile,stasera non prendo sonno!
Ho guardato uno speciale sui Negramaro in tv, ho letto…ma ancora niente!
Così ,ripensando alle parole della mia amica Patty ,che proprio oggi mi ha ricordato che è un pò troppo che non scrivo sul mio blog,mi sono alzata ed eccomi qui davanti al pc.

Non è affatto facile scrivere un blog, almeno, dal mio punto di vista…in fondo questo è un blog”professionale”non è il blog della mia vita privata, per cui non sempre succedono cose nuove da raccontare, o magari succedono ma non è il caso di raccontarle!
A volte ci sono situazioni in essere, ma delle quali, per scaramanzia,non ci si vuole sbilanciare a raccontare…insomma, tutte quelle variabili che caratterizzano le nostre vite,se questo fosse “il mio diario” o se fossi sul “tanto amato FB”, potrei raccontarle a piene pagine, ma ,considerando che l’intento di questi “articoli” è un altro,al momento cerco di rimanere nei binari che mi sono proposta!

In questi giorni, ad esempio c’è un progetto a cui sto lavorando che ha come committente, la mia stessa famiglia!

Sto progettando, a livello puramente teorico, la ristrutturazione e redistribuzione della casa dei miei nonni a Galeata.

Questa casa,è una tipica casa in sasso, però si trova nel centro del paese ed è disabitata da quando, dopo la morte dei miei nonni(quando io ancora non ero nata)i miei genitori si trasferirono a Forlì.

Per chi, come me è appassionato di questo mondo, l’idea di attraversare queste stanze enormi, di immaginarsi come era concepita e distribuita una casa a quei tempi, è estremamente affascinante, metri quadri in esubero, scale, muri con spessori indefiniti…

Il fattore affettivo, in queste cose,solitamente gioca un ruolo importante ma devo dire che non avevo mai dato tanto peso a questo legame, fino a quando, dovendo arredare il mio appartamento, non ho pensato di utilizzare alcuni dei mobili accantonati in quelle stanze…

Per vari sabati ho fatto sopralluoghi per capire cosa effettivamente mi sarebbe piaciuto utilizzare(per evitare di portare giù mobili ingombranti senza poi sapere dove metterli!!), e ogni volta c’era qualche particolare che catturava il mio sguardo…vecchi bicchieri di cristallo, vecchi piatti,cornici con vecchissime foto…tutto indistintamente ricoperto da strati di polvere indurita su quelle superfici…e pian piano oggetti che per anni erano rimasti li,abbandonati, hanno ripreso vita e splendore.

Nel tempo , si sa, si accumulano tante cose che spesso non ci si decide a buttare o a dare via definitivamente, così anche nella nostra famiglia si sono cominciate a portare in quelle capienti stanze ,cianfrusaglie di ogni genere(il mio Dolce Forno campeggia ancora su una libreria!), andandosi a mischiare a mobili antichi in attesa di restauro e ai tantissimi tavolacci e sedie che facevano parte dell’arredo della vecchia osteria di mia nonna…

Intraprendere questo progetto mi ha dato una grandissima carica creativa, prima di tutto perchè come ho già detto mi sono misurata con spazi completamente differenti da quelli su cui abitualmente lavoro, e soprattutto perchè ,solo nel momento in cui ho analizzato le piante, e ho considerato quella casa dal punto di vista professionale,ho realmente capito il potenziale che questa casa ha in sè, e ho sentito su di me la responsabilità verso questi muri che in fondo appartengono alla mia famiglia.

Ora, non so che fine farà negli anni questa casa, non è certo il momento per investire finanze in una vecchia casa in un comune dove nessuno della mia famiglia vive o vivrà, però,l’idea di avere comunque un progetto, che nel tempo potrà un pò alla volta venire realizzato, per la mia famiglia o per chi magari acquisterà quei muri… mi fa sentire di possedere qualcosa che fino ad ora non avevo mai considerato mio, mi dà il senso di un passato che pur non avendo vissuto se non dai racconti di mia mamma, è ancora lì, presente in quelle stanze e in quei muri in sasso…e mi sembra già meno abbandonata!

Magari posterò qualche foto…per il momento credo che mi addormenterò in pochi minuti!!

Buona notte…

 

[top]