. IL TREBBO – LUGO (RA)

IL TREBBO – LUGO (RA)

Il Trebbo è un bar-ristorantino,nato in centro a Lugo, Largo Relencini 11, al posto di un locale serale abbastanza conosciuto nella zona.
I clienti ci hanno contattato con l’intenzione di dare una nuova veste a questo spazio non solo per un discorso di immagine ma soprattutto perchè volevano trasformare un locale frequentato solo la sera, dall’orario dell’aperitivo in poi, in un locale che funzionasse sin dalla mattina, proponendo anche colazioni e pranzi veloci.
Il nostro lavoro è partito dalla ridefinizione degli spazi:il bancone prima molto piccolo e angusto, sicuramente di secondaria importanza rispetto all’intero locale, è diventato il protagonista, infatti è stato ingrandito e studiato per poter comodamente lavorare in due persone senza intralciarsi, ed è stata aggiunta un’ampia vetrina pasticceria che accoglie i clienti non appena varcano l’ingresso del bar.
Sono stati mantenuti alcuni elementi del vecchio arredo, come il tavolone centrale che suggerisce un momento di convivialità durante i pasti e allo stesso tempo funziona come punto di appoggio per chi vuole consumare a sedere la colazione senza utilizzare i tavoli presenti in sala.
Le finiture del locale sono state scelte, cercando di armonizzarle al massimo con gli elementi preesistenti, per creare uno spazio estremamente ampio e luminoso.
Il locale precedente, era caratterizzato da luci molto basse e puntuali su ogni tavolino, colori scuri,dal pavimento alle pareti sulle quali campeggiava un abbinamento bordeaux-crema e persino i posti a sedere davano l’impressione di uno spazio stretto, effetto amplificato anche dalla presenza di una lunga fila di panche imbottite color giallo-senape.
L’idea è stata quindi quella di alleggerire lo spazio, valorizzandone la sua struttura architettonica e la sua ampiezza, per le pareti sono state scelte tre tonalità di tortora distribuite sulle varie pareti per creare movimento e sottolineare in modo differente ogni angolo,il soffitto, rigorosamente bianco, è stato valorizzato da un gioco di tagli di luce che oltre a dare un’ottima illuminazione, rompono volutamente la pianta a “L” del locale,in alcune zone sono stati recuperati faretti orientabili esistenti rinnovati con lampade a led e riverniciati, e nella zona del bancone sono stati inseriti sottilissimi cilindri  che creano una luce puntiforme adatta alla scenografia serale dove le luci principali vengono spente creando un’atmosfera più soft.
I materiali del bancone sono stati scelti per creare un mix tra moderno e rustico,il legno scuro, che riprende elementi già presenti nel locale, viene abbinato ad una combinazione di ceramiche di Mutina dal sapore antico,qua è là tocchi di avorio laccato e acciaio cromato alleggeriscono l’insieme delle finiture.

Ph.Olimpia Lalli